Carriera

Se è vero che il grande colpo di mercato piazzato in estate dalla Sir Safety Conad Perugia non può che essere il formidabile schiacciatore cubano naturalizzato polacco Wilfredo Leon, tra i grandi innesti di Block Devils c'è anche Filippo Lanza. Lo schiacciatore della Nazionale italiana è arrivato dal Trentino Volley, società in cui ha militato per ben undici stagioni, nel corso delle quali ha collezionato numeri da record e soprattutto nove titoli. Il nativo di Zevio, in provincia di Verona, andrà ad integrare la batteria di schiacciatori a disposizione dei campioni d'Italia, che in quel ruolo hanno perso Ivan Zaytzev, accasatosi a Modena. Da piccolo Lanza si trasferì a Colognola ai Colli, a pochi chilometri da casa. L'unico sport che sembra incuriosirlo è il rugby ma suo papà, Cristiano, è un pallavolista e lo fa avvicinare al mondo del volley. Lanza inizia così ad allenarsi nella Polisportiva Homo Ludens di Colognola. A 15 anni viene inserito nel settore giovanile del Trentino Volley. In seguito, dal 2009 al 2011, viene prestato al Club Italia, formazione con la quale gioca il campionato di Serie A2. La stagione 2010/2011 serve a Lanza per avere una piazza dove poter crescere tranquillamente prima di fare il salto definitivo. Infatti, al termine del prestito, si mette subito in mostra con l'under 20 di Trento, che trascina alla vittoria della Junior League: per l'occasione il classe '91 viene anche eletto MVP del torneo. Dal 2013 viene promosso nella formazione titolare di Trentino, ma già un anno prima era arrivata la convocazione in Nazionale. Nello stesso anno viene premiato "Miglior schiacciatore" nella Gran Champions Cup. Tra gli altri premi individuali va anche annoverato quello di MVP nel torneo 8 Nazioni del 2008.

Il meglio di Lanza

Il capitano della Nazionale, a Trento, ha conquistato due Scudetti, due Coppe Italia, una Supercoppa Italiana e due Mondiali per club. In 300 match ufficiali, ha messo a segno 2.877 punti. Con la maglia azzurra Lanza ha conquistato, tra le altre medaglie, un argento ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro del 2016 e due bronzi nella World League. Nell'ultimo Mondiale, quello di casa, Lanza non è riuscito a condurre la squadra di Blengini in semifinale. In totale per lui otto medaglie con la Nazionale Italiana maggiore, di cui quattro d'argento e quattro di bronzo. Cercherà di rifarsi ora nella sua nuova avventura con la Sir Safety Conad Perugia: i suoi nuovi compagni li aveva già salutati prima di intraprendere l'avventura mondiale con gli azzurri. Da qui in avanti avrà modo di ambientarsi nel migliore dei modi in quella che lui stesso ha definito un'avventura affascinante e stimolante. Il PalaEvangelisti, che Lanza finora ha vissuto “solo” da avversario, è pronto a spingere i ragazzi di Bernardi, che non hanno debuttato nel migliore dei modi nella Del Monte Supercoppa. I Block Devils hanno l'obiettivo di difendere Scudetto e Coppa Italia, oltre che tentare l'assalto alla Champions League. Con Leon e Lanza nulla è impossibile.